Sapete che Agape ha ora una pagina ufficiale su Facebook? Seguiteci per avere frequenti aggiornamenti e notizie dal mondo Agape.

Facebook-link Facebook  /  Instagram-link Instagram  /  Pinterest-link Pinterest  /  Twitter-bird-light-bgs @agapedesign
 /  De_club de club
 
ITA / ENG
 

 

Prodotti

  • Categorie
  • Anteprime
  • Cataloghi
  • Download
  • Referenze
  • Notizie

    Press

    l'Azienda

    Contatti

    Assistenza

     
     

    Contract — Il Sereno - Lago di Como, Italy

     
     

     
    Nazione: Italia
    Progettista: Patricia Urquiola
    Tipologia: hotel
     

    Sulle sponde del lago di Como, a Torno, in totale equilibrio con la natura circostante sorge Il Sereno. L’hotel 5 stelle, concepito da Patricia Urquiola e vincitore del premio Best of Year Award di Interior Design Magazine per la categoria resort hotel, è il giovane fratello dell’intimo Le Sereno di Saint-Barth, rinnovato dal designer francese Christian Liaigre. L’edificio è sorprendente per la sua originale semplicità, a cominciare dall’architettura esterna che si ispira alla poetica del razionalismo italiano e in particolare alla monumentale Casa del Fascio progettata da Giuseppe Terragni a Como, di cui offre un’interpretazione contemporanea e sostenibile.

    Il tema ecologico è centrale nel progetto e nella vita di questo hotel, per il quale è stato ideato un efficiente sistema di risparmio energetico. Il dialogo tra la struttura e l’ambiente in cui è immersa (letteralmente, dato che le fondamenta emergono dal lago) è costante.

    Cuore della lobby è la scenografica scala ideata da Patricia Urquiola e realizzata sovrapponendo ampi scalini di legno. Avvolge questa curva morbida e sinuosa una parete di tubi ramati che ha il compito di suddividere gli ampi spazi del piano. L’armonia tra l’interno e l’esterno è in gran parte dovuta alla scelta dei materiali – tutti naturali e legati al territorio, come il ceppo di Gré che riveste la facciata – e alla corrispondenza tra linee e forme speculari. Seguendo questo intento, la piscina sembra sconfinare nel lago e i giardini verticali, progettati dal biologo francese Patrick Blanc, ricreano verso l’alto il movimento delle onde e il loro riflesso verde. Dentro, la pietra di Moltrasio e la pietra di Fossena rivestono i pavimenti, mentre le pareti dei bagni sono realizzate in travertino.

    In tutti i bagni dell’albergo, in uno spazio essenziale e materico viene collocata la vasca Lariana, il cui nome custodisce un prezioso omaggio al lago di Como, che gli antichi chiamavano Larius. Disegnata dalla stessa Urquiola appositamente per il progetto e realizzata in Cristalplant® biobased, Lariana ricorda le vasche dei primi del ‘900 utilizzate dai grandi maestri milanesi e si contraddistingue per il forte contrasto tra le sue curve delicate e i tagli decisi del doppio involucro.

    photography: Gianni Bassso/Vega MG

    premi: Winner – Interior Design Magazine, Best of Year Award 2016