Avete bisogno di informazioni dettagliate sui prodotti? Registratevi qui per accedere alle schede tecniche direttamente dalla pagina del prodotto.

Facebook-link Facebook  /  Instagram-link Instagram  /  Pinterest-link Pinterest  /  Twitter-bird-light-bgs @agapedesign
 /  De_club de club
 
ITA / ENG
 

 

Prodotti

  • Categorie
  • Anteprime
  • Cataloghi
  • Download
  • Referenze
  • Notizie

    Press

    l'Azienda

    Contatti

    Assistenza

     
     

    La Tettonica di Angelo Mangiarotti in mostra a Winterthur

     

    Prodotti iconici della Mangiarotti Collection di Agapecasa come i tavoli Eros, Incas, Eccentrico e la seduta Clizia saranno in esposizione per “Angelo Mangiarotti. La tettonica dell’assemblaggio. The Tectonics of Assembly", mostra monografica – curata da Franz Graf e Francesca Albani – che l’Accademia di architettura dell’Università della Svizzera Italiana dedica al lavoro e alla ricerca del maestro Mangiarotti a Winterthur.

    L’esposizione intende mettere in luce l’opera di un progettista-costruttore che si attivò su diversi fronti con un approccio critico volto alla ricerca di un linguaggio architettonico non necessariamente legato alla funzione ma che ha tratto la propria forza e unicità dalla tettonica dell’assemblaggio e che si riferisce alle esperienze di Konrad Wachsman, Fritz Haller, Max Bill e Jean Prouvé. Nella sua ricerca architettonica condotta in modo individuale, forse a tratti solitaria e sempre frutto di un atteggiamento etico, si legge la stessa attenzione e il medesimo intento che dimostra verso gli oggetti di produzione industriale. La mostra vuole evidenziare contraddizioni e continuità nell’opera di una delle personalità più complesse degli anni ‘50 e ’60 del panorama architettonico italiano.

    Angelo Mangiarotti. La tettonica dell’assemblaggio -The Tectonics of Assembly
    Dal 4 al 20 ottobre 2016
    Da lunedì a venerdì, ore 8 -18
    ZHAW Dipartimento di Architettura, Design e Ingegneria Civile
    Sala 180, Tössfeldstrasse 11, Winterthur
    Svizzera
    Per ulteriori informazioni: www.zhaw.ch/archbau


     
    Article_separator